Mostra NOI. Non erano solo canzonette

PESARO

12.07.20 - 11.10.20

 

Ve la do io la musica! / Quanta strada queste donne

IN COLLABORAZIONE CON

ComunicaMente Bologna     Conservatorio GB Martini Bologna

INFORMAZIONI

Min. 10 - Max 30 partecipanti
Durata: 1h 30'
Costo: 25€ incluso un biglietto "Open" alla mostra "NOI Non erano solo canzonette" (utilizzabile in qualsiasi data fino a chiusura della mostra)

PRENOTAZIONI

Prenotazione obbligatoria
  didattica@comunicamente.it
  +39.051.5061147
(lun-ven dalle 10.00 alle 16.00)

Ve la do io la musica!

Passeggiate sulle tracce dei pionieri e dei grandi protagonisti delle sette note a Bologna

Un percorso condotto e ideato da Franz Campi, presentatore, conduttore radiofonico, autore di numerosi brani pop, per la lirica, per i più piccoli e sigle TV, che da anni ha sposato la formula del teatro-canzone portando in scena spettacoli dedicati a grandi artisti e interpreti.

CALENDARIO

  • Sabato 08 febbraio, ore 10.30
  • Sabato 22 febbraio, 10.30
  • Sabato 7 marzo, 10.30
  • Sabato 21 marzo, 10.30

Ritrovo: via Farini 7 (incrocio con Piazza Cavour)

Vasco Rossi, Francesco Guccini, Lucio Dalla, Gianni Morandi, Andrea Mingardi, Claudio Lolli, Luca Carboni, Cesare Cremonini, gli Stadio, Samuele Bersani, Lo Stato Sociale...
I nomi di tanti grandi artisti si collegano direttamente a Bologna. Forse questo è il motivo per cui quando si parla della città viene subito in mente la musica? Per questo Bologna ha ricevuto addirittura il prestigioso riconoscimento Unesco? C’è tanto di più: dietro ai “big” dei nostri giorni, c’è una ricchissima storia di musicisti, creativi, intellettuali, di studenti fuorisede, di imprenditori, produttori discografici, di collettivi e associazioni, delle radio libere...
Lo scoprirete facendo una passeggiata con uno dei suoi protagonisti, che vi condurrà nei luoghi in cui le diverse musiche sono nate e gli artisti hanno lasciato un segno: i grandi concerti, le Accademie, gli studi di registrazione, i locali da ballo, le cantine delle band, i festival, i negozi di dischi... Un variopinto e imprevedibile mosaico di circostanze che hanno favorito lo sviluppo di un “brand” ormai noto agli addetti ai lavori e al grande pubblico: Bologna città della musica!
Durante la passeggiata, che farà tappa anche all’interno del Conservatorio G. B. Martini dove alcuni studenti descriveranno il loro percorso accademico e vi accompagneranno a visitare alcuni dei prestigiosi spazi dell’Istituzione musicale, si incontreranno ad ogni appuntamento diversi testimoni (musicisti, produttori, scrittori, discografici…) dei fatti raccontati da Franz.
Tante storie narrate proprio lì, dove si sono svolti i fatti, dove si sono accese le scintille e dal seme sono germogliate bellissime vicende che hanno riempito di note il nostro Paese e il mondo.
Inoltre, la passeggiata prevede l'incontro con ospiti a sorpresa, tutti grandi protagonisti del periodo narrato.

Quanta strada queste donne

Una passeggiata tra avvenimenti e personaggi femminili che hanno reso importante la nostra città.

Un percorso condotto e realizzato da Maurizia Cocchi, attrice, presentatrice, conduttrice tv, speaker radiofonica, che per una decina di anni ha portato in giro bolognesi e turisti con spettacoli itineranti nei panni di un noto personaggio femminile bolognese, senza tempo e senza età, raccontando storie curiose sulla città e su chi l’ha abitata nei secoli.

CALENDARIO

  • Sabato 14 marzo, 10.30
  • Sabato 28 marzo, 10.30
  • Sabato 04 aprile, 10.30

Ritrovo: Palazzo Belloni, via de' Gombruti 13 /a

Bologna città accogliente, famosa per la musica, la cucina, lo sport, la cultura, ma anche apprezzata per il sistema sociale che vuole garantire a tutti i cittadini di poter fruire di servizi di assistenza indispensabili. Cosa c’entrano le donne?
E’ noto che nei secoli passati molti artisti sono stati ammaliati dall’avvenenza delle donne bolognesi, ma si riduce tutto a questo?
Dal dopoguerra il percorso è stato lungo per le lavoratrici, le sportive e le sindacaliste impegnate nel cammino verso l’emancipazione, ugualmente lungo e tortuoso è stato quello delle artiste che, attraverso la cultura per tutti e gli incontri quasi “carbonari”, cercavano di portare avanti un processo di liberazione femminile da tabù e preconcetti.
Ripercorrendo i luoghi che le hanno viste protagoniste nella storia della città, seguiremo tutte queste storie di donne, a partire dalla chiusura delle case chiuse del 1958 ai primi scioperi femminili, fino a conquiste sociali come i poliambulatori.
Perché se possiamo esser orgogliosi di come si vive oggi a Bologna e dell’atmosfera che incanta chi arriva da fuori, dobbiamo ringraziare molte di queste donne.

Il percorso vedrà la partecipazione straordinaria della cantautrice Antonietta Laterza, un'icona che porta la voce del movimento delle donne bolognesi oltre i confini italiani e co-fondatrice del mitico locale Tregenda.

INFO E PRENOTAZIONI

Prenotazione obbligatoria
Min. 10 - Max 30 partecipanti
Durata: 1h 30'
Costo: 25€ incluso un biglietto "Open" alla mostra "NOI Non erano solo canzonette" (utilizzabile in qualsiasi data fino a chiusura della mostra)

PRENOTAZIONI:
  didattica@comunicamente.it
  +39.051.5061147 (lun-ven dalle 10.00 alle 16.00)

Mostra Mostra NOI. Non erano solo canzonette
Musei Civici di Palazzo Mosca
Museo Nazionale Rossini

Pesaro PU

Dal 12/07/2020 al 11/10/2020.